“This is the dimension of imagination.

It is an area which we call…

the Twilight Zone.”

Narrator

From: The Twilight Zone -TV series 1959

It was about time!!! Eight years after it came into force, the Constitutional Court of Italy officially said that the infamous “Porcellum”, the current electoral law (called that way by journalists after its “father” Roberto Calderoli, from Norther League, said laughing proudly that it was a real dirty trick – in italian “porcata”) is unconstitutional. Really?!??!!? The reason for that incredible (!!) unconstitutionality are the majority premium and fixed lists (this way MPs and Senators are nominated  by their party not chosen by voters).

As you could imagine, this provoked many reactions more or less hysterical (for instance, after their leader Beppe Grillo said for weeks that to change this law was an attack against his movement, today the 5 Stars Movement’s MPs said during a Parliamentary debate that the Parliament is illegitimate because MPs and Senators have been elected using that law).

Particularly brilliant was Mr Renato Brunetta, former minister in the last Berlusconi’s government and influential member of the resuscitated Forza Italia, the most important Italian Right party  (MrB’s party to make it simple). He said: “The sentence declaring the Porcellum’s unconstitutionality delegitimizes everyone in this Parliament. There are not exceptions. Those “nominated” are delegitimized, those who are occupying their Senate or Chamber seat s thanks to the majority premium are even more delegitimized (…) as a result morally binding (…) the elections must take place as soon as possible, with a new electoral law (…) the Porcellum was used to elect Napolitano twice (the Italian President is elected in fact by the Parliament whose members have been elected using the current electoral law – writer’s note), I ask myself if Napolitano could be considered a legitimate President of the Italian Republic”.

The only trouble is that Mr Brunetta forgets that the infamous “Porcellum” had been plotted, written and approved by the Right. Just call it to live in the Twilight Zone…

“È  la dimensione dell’immaginazione.

É una regione che potrebbe essere immaginata…

ai confini della realtà.”

Narratore

Da: Ai confini della realtà -Serie TV 1959

 Era ora!!! A soli 8 anni dalla sua approvazione la Corte Costituzionale ha decretato che il famigerato “Porcellum”, la legge che regola il sistema elettorale italiano (così caritatevolmente denominata dalla stampa dopo che il suo stesso padre, il leghista Calderoli, l’aveva definita tra uno sghignazzo e l’altro un’autentica porcata), è incostituzionale. Chi l’avrebbe mai detto?!!?! Le ragioni di tale sbalorditiva incostituzionalità sono il premio di maggioranza (per ottenere il quale in teoria basta “vincere” le elezioni con un voto in più degli avversari) e le liste bloccate che non consentono ai cittadini di scegliere i loro rappresentanti delegando questo compito ai partiti (e rendendo Deputati e Senatori dei nominati ricattabili).

Molte le reazioni più o meno isteriche (Grillo fino alla settimana scorsa sosteneva che eliminare il Porcellum sarebbe stato un attacco al suo movimento, i Pentastellati oggi sostengono a gran voce l’illegittimità del Parlamento eletto col sistema elettorale generato da quella legge).

Particolarmente brillante la dichiarazione di Renato Brunetta, presidente dei deputati della resuscitata Forza Italia, maggior partito della destra parlamentare: “La sentenza dichiarando incostituzionale il Porcellum, delegittima politicamente chi siede oggi in Parlamento. Nessuno escluso. I “nominati” sono delegittimati una volta, chi poi siede al Senato e alla Camera grazie al premio di maggioranza, è delegittimato due volte (…) Conseguenza moralmente impegnativa (…) sono le elezioni da indire il prima possibile, con una nuova legge elettorale da approvare al più presto, limitandosi a dare esecuzione alla sentenza (…) il Porcellum è servito per eleggere due volte Napolitano e mi chiedo se Napolitano sia un presidente della Repubblica legittimo”.

Peccato che il nostro eroe dimentichi che quella legge elettorale è stata architettata, scritta ed approvata proprio dalla destra. Quando si dice vivere ai confini della realtà…

Related articles/Articoli correlati:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s