“You’re a god damn genius!”

Drill Sergent

From: Forrest Gump – 1994

Yesterday, opening the Annual Bishop’s General Meeting, the president of the Italian Episcopal Conference and Archbishop of Genoa Angelo Bagnasco talked against same-sex marriages, saying the family (the “traditional” family: a husband, a wife and lots of children…) it’s a “source of future” and weakening it “creating new subjects, even using silly excuses, having the only purpose to mix up people’s minds and be a sort of a classic Trojan Horse, it’s irresponsible” (so true, such a catastrophe would corrupt indiscriminately everybody, even the righteous and holy men, and maybe, one day, something terrible will happen… for instance a priest wrongfully influenced could, one day, sexually harass a child… hoops… no, that already happened).

To defend and protect the Italian families against “ideological attacks” it’s also a mission for NCD (New Centre Right) the party (the very small party, 4,38% in last European elections) ruled by Angelino Alfano, the Minister of the Interior. Introducing the event organized by his party “in defence of Family and life” (go figure!) that will take place next Saturday in Rome, Mr Alfano said: “we don’t feel vintage saying a child needs a father and a mother, we don’t feel reactionary saying that family is made of a man and a woman…”.

Anyway, the best idea came from Mr Maurizio Sacconi, ex-socialist, ex- Forza Italia member and ex labour Minister in the last Berlusconi cabinet. Though safeguarding himself saying that the idea was nothing new and many people already discussed it (When? Where?), Mr Sacconi made a proposition that could enrich the next coming new electoral law (maybe not today, maybe not tomorrow, but soon…): “give to parents the opportunity, that will be properly regulated in the way they’ll alternate in this, to express a vote in proportion to the number of under age children depending on them” (sorry for my confusing translation, but Mr Sacconi speech was not very clear though he was speaking Italian). He finally said “every child will be an extra vote” that could be alternately expressed by the two parents (obviously, a man and a woman) or by one of them depending on their agreement. In a few words: 1child = 1extra vote; 2children = 2 extra votes etc… per couple. It ain’t quite clear if to be pregnant will mean an half extra vote, anyway it’s clear that according to Mr Sacconi’s proposal if you really, really want to vote, you can make many, many children…

Ingenious! Just imagine that those silly fascists during a twenty-year-long regime to protect the family, encourage marriages and childbirths (and punish the homosexuals) were only able to invent a law to tax bachelors (ageing from 25 to 65), mass marriages and birth rewards… but only because everybody already knew who was going to win the election.

“Sei un maledetto genio!”

Sergente Istruttore

Da: Forrest Gump – 1994

Ieri aprendo ad Assisi l’Assemblea dei Vescovi il Cardinale Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, ha lanciato un duro ammonimento conto le nozze gay, ricordando che la famiglia (quella “tradizionale”: un marito, una moglie e tanti bei bambini…) è “sorgente di futuro” e che indebolirla “creando nuove figure, seppure con distinguo pretestuosi che hanno l’unico scopo di confondere la gente e di essere una specie di cavallo di Troia di classica memoria, è irresponsabile” (come dargli torto, tale catastrofe corromperebbe indiscriminatamente chiunque, anche le persone più pie, e chissà, magari un giorno, potrebbe succedere che persino un prete iniziasse, che so, a molestare dei bambini all’oratorio… hoops… no, quello è già successo).

Difendere e proteggere la famiglia italiana dagli “attacchi ideologici” è anche la nuova missione di NCD (Nuovo Centro Destra) il partito (assai “raccolto” – alle ultime europee ha fatto il 4,38%) del ministro dell’Interno Angelino Alfano, che oggi ha presentato la manifestazione in “difesa della famiglia e della vita” (e ti pareva…) che si terrà sabato 15 novembre a Roma ribadendo un concetto che aveva già espresso più volte: “non ci sentiamo vintage nel dire che il bambino ha bisogno di un papà e una mamma, non ci sentiamo oscurantisti nel dire che la famiglia è fatta da un uomo e da una donna…”.

L’idea migliore della giornata però è arrivata da Maurizio Sacconi ex-socialista, ex-forzista ed ex-ministro del lavoro e delle politiche sociali dell’ultimo Governo Berlusconi che, pur mettendo le mani avanti dicendo che non è un’idea originale ed è stata già più volte discussa in passato (da chi?), ha buttato lì una proposta per “arricchire” la nuova legge elettorale (anche se magari non subito, dopo una discussione più ampia…): “la consegna ai genitori, secondo modalità che dovrebbero essere poi opportunamente regolate… come si alternano tra di essi in questa capacità, di un voto proporzionato ai figli minori a carico dei genitori stessi” (scusate l’italiano zoppicante ho solo trascritto) precisando infine “per ogni figlio un voto in più” alternato tra i due genitori o secondo intesa tra di essi. In poche parole: 1 figlio = 1 voto in più, 2 figli = 2 voti in più etc… a coppia. Non è chiaro se essere incinte valga mezzo voto, comunque è chiaro che secondo l’idea di Sacconi se una o uno ha tanta, tanta voglia di votare fa tanti, tanti figli…

Geniale! Pensare che quei pirla dei fascisti in vent’anni di regime per difendere la famiglia, favorire i matrimoni, favorire le nascite (e punire gli omosessuali) si erano fatti venire in mente giusto la tassa sul celibato, i matrimoni di massa e i premi di natalità… ma giusto perché allora le elezioni si sapeva già come andavano a finire.

Related video/video correlato:

Legge Elettorale, la proposta di Sacconi: ”Un voto in più ai genitori per ogni figlio minore” (repubblica.it)

2 responses »

  1. Non dimentichiamo che negli anni ’80 era un Socialdemocratico, ma, vista la mal parata, all’avvento di Craxi e’ diventato socialista, all’avvento di Berlusconi forzista, all’avvento……..e cosi’ via :-))

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s