“Conspiracy theorists of the world unite.”

Robert Clayton Dean

From: Enemy of the State – 1998

Thanks heaven sometimes someone writes a new book that rehabilitate poor MrB(erlusconi)’s honour.

This time MrB’s rescuer is nonetheless Mr Timothy Geithner, US Secretary of the Treasury under President Obama between 2009 and 2013, who wrote in the recently published book Stress Test that in autumn 2011 a few unidentified European officials tried to involve the USA in a plot to end the government lead by MrB. The greatest statesman in the Italian history reacted to the news with his usual composure shouting that he was overthrown in a putsch and asking for a parliamentary inquiry…

Are you having a feeling of déjà vu? Well, in fact something similar already happened a few months ago when, in a book titled Ammaziamo il Gattopardo (Kill the Leopard), the American journalist Alan Friedman wrote about an international conspiracy involving President Giorgio Napolitano and a number of European leaders and meant to get rid of MrB and replace him with Mario Monti (the evidence was, according to Friedman, the fact that months before MrB’s resignation President Napolitano asked to Mr Monti if he could be interested in forming a possible technocrats government in the future…)

Once again it could be useful to refresh your memory about 2011 events. In summer 2011 while our dear MrB repeated that the crisis was just a leftist pessimistic fixation, IMF and ECB, fearing the Greek crisis contagion, were asking to the Italian government for concrete measures to cut the debt. In autumn 2011 during the G20 meeting in Cannes some Countries tried to persuade Italy to accept an IMF loan (and therefore its supervision on our economic policy). In the same occasion the German Chancellor Angela Merkel and the French President Nicolas Sarkozy got rid of the greatest statesman in the Italian history with a mocking smile (laughing at the whole Country and showing a complete disregard…) during a press conference (HERE)… In the meanwhile MrB’s government was constantly threatened to come to an end because of troubles on the right-wing coalition and because of the greatest statesman’s judiciary troubles…

Mr Geithner should clarify his not very surprising revelations but, anyway, his incredible sense of timing is truly praiseworthy: his book arrived just in time to revive MrB’s European election campaign. Unfortunately it also prick the bubble of the great statesman respected all over the world…

“Teorici della cospirazione di tutto il mondo unitevi.”

Robert Clayton Dean

Da: Nemico Pubblico – 1998

Meno male che ogni tanto qualcuno scrive un libro capace di riscattare il macchiato onore del povero MrB.

Questa volta ci ha pensato nientepopodimeno che Timothy Geithner, tra il 2009 e il 2013 segretario al Tesoro degli Stati Uniti, che nel suo nuovo libro Stress Test (uscito in questi giorni) ha rivelato che nell’autunno 2011, nei giorni dello spread stellare alcuni (a quanto pare non meglio identificati) “funzionari europei” l’avrebbero avvicinato per proporgli un piano per far cadere il governo legittimamente eletto presieduto da MrB, il più grande statista italiano di tutti i tempi che, con la sua consueta garbata pacatezza, ha reagito gridando al golpe e chiedendo una commissione d’inchiesta parlamentare…

Provate una sensazione di dèjà vu? Beh, in effetti qualcosa di simile era già successo qualche mese fa quando in un altro libro, Ammazziamo il Gattopardo, il giornalista americano Alan Friedman evocò un complotto internazionale ordito dal Presidente Napolitano in combutta con le cancellerie di mezza Europa per eliminare dalla scena politica MrB e sostituirlo con Mario Monti sondato (e questa sarebbe la prova regina del complotto) fin dal giugno del 2011…

Ancora una volta va ricordato a chi avesse problemi di memoria che nell’estate del 2011 mentre per il buon MrB la crisi esisteva solo nelle teste dei pessimisti di sinistra, FMI e BCE, allarmati dal pericolo di contagio della crisi Greca, chiedevano all’Italia di adottare misure concrete per tagliare il debito pubblico. Nell’autunno del 2011 al G20 di Cannes, nel corso del quale alcuni paesi avrebbero voluto che l’Italia accettasse un prestito del FMI (e finisse così sotto tutela), Angela Merkel e Nicolas Sarkozy liquidarono con un paio di sorrisini beffardi il più grande statista italiano di tutti i tempi (sbertucciando senza ritegno e rispetto tutto il nostro paese) di fronte alle telecamere di tutto il mondo nel corso di una conferenza stampa… Nel frattempo l’esistenza del governo Italiano era costantemente minacciata da problemi tutti interni alla coalizione di centro destra che lo sosteneva e dai guai giudiziari del grande statista che lo presiedeva…

Le poco sorprendenti “rivelazioni” di Geithner necessiterebbero di qualche precisazione, ne va lodato però l’eccezionale tempismo: arrivano giusto in tempo per rianimare la campagna elettorale di MrB, peccato che smascherino una volta per tutte la balla dello statista universalmente rispettato…

Related articles/articoli correlati:

To refresh your memory:

Enhanced by Zemanta

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s