“Is it really just a matter of time before I accept your faith?”

Hypatia

From: Agora – 2009

Great victory for the 5Stars Movement!

A month after the election narrowly won  by the centre-left coalition (that had not the Senate majority that is needed to govern), while the economic crisis seems to worsen and Pier Luigi Bersani, the center-left leader, is still trying to understand how and, more important, if he will be able to form a new Government, for the first time in history, we could see online the meeting between him and the anti-establishment 5Stars Movement’s representatives.

To be true the show was dull and pretty obvious: poor Bersani made his proposition explaining the key points of his plan (nothing indecent in it) asking for a chance to launch the new government and  5Stars representative answered NO. Exactly.

A pretty obvious show as I told you, in fact for weeks the representatives of this (populistic and anti-establishment) movement that won more than the 25% in the election (but not the majority of real votes as they claimed, knowing it wasn’t the truth) repeated that there will never be a new government if it won’t be lead by the 5Stars Movement, because all the parties are equal, except for the Movement of course, all of them are impure, all corrupted, all guilty because involved in politics for decades, all their representatives equally guilty because they occupied in the past in those seat that are now purified thanks to the contact with the 5Stars holy bottoms.

Anyway, to watch the show wasn’t entirely a waste of time because, about 12 minutes after its start, Roberta Lombardi (party leader in the Chambers of Deputies), probably thinking she was not talking to Bersani, but to 5Stars supporters, complained about the fact that she had the impression that she was on television and said: “We don’t meet unions or parties or anyone else because we are all of these, we are those citizens, those workers, those people laid off, those students, those unemployed living every day in this Country…”.

I know, it’s not fair to comment a single sentence out of contest, to focus all your attention on a few words, but I must confess that when I listened to these words I really got mad, they made me nervous, they gave me the shivers, they sound like something already said in the past.

If I understood correctly, 5Stars represents all of us and we are part of it, and that means that there’s a sort of perfect communion on a superior level and those who has been elected has no reason to discuss anything with any one, not even if the unimaginable option of a 5Stars government come true, because they already are each and all of us but in a purest and more perfect way, because the old politics and the old parties never corrupted their immortal souls and because they follow the lead of Beppe Grillo, a loved and infallible man who informed the humanity a few days ago that all those who are against him and dare to dirty his Holy Blog with their filthy opinions are just “splashes of shit”… Well, if I understood correctly, even those who are just filthy heretics, those like me who never had the intention (and will never have) to vote the 5Stars Movement, will accept the new faith, one day or another, it’s just a matter of time…

Please… are you kidding?

“È  davvero solo una questione di tempo prima che io accetti la vostra fede?”

Ipazia

Da: Agora – 2009

Grande vittoria della rivoluzione a 5Stelle!

Un mese dopo le elezioni vinte d’un soffio dalla coalizione di centro-sinistra (che non ha al Senato la solida maggioranza che gli servirebbe per governare), nel bel mezzo di una crisi economica che sembra persino aggravarsi, mentre Pier Luigi Bersani ancora cerca di capire come e se sarà possibile per lui governare, finalmente in diretta streaming, per la prima volta nella storia dell’umanità, abbiamo potuto vedere il leader del PD fare ai pentastellati le sue proposte politiche (per niente sconce).

Lo spettacolo a dire la verità è stato un po’ fiacco e scontato: il povero Bersani chiedeva di non impedire la formazione del governo votando almeno la prima fiducia, i rappresentanti del Movimento 5Stelle rispondevano con un bel NO. Ovviamente.

Uno spettacolo scontato appunto, visto che i rappresentanti di questo movimento che ha guadagnato più del 25% dei consensi (ma non la maggioranza dei voti come dicono loro sapendo bene che non è vero), continuano a ripetere da settimane che non ci sarà (se mai ci sarà) altro governo all’infuori del loro (cioè di un governo guidato dai 5Stelle), perché tutti gli altri partiti (e di conseguenza tutti gli altri eletti dal popolo) sono uguali, ma soprattutto sono impuri, macchiati dalla colpa di aver fatto politica nel passato, di avere già occupato gli scranni oggi finalmente purificati dal contatto con le sante pentastellate terga.

Guardare l’incontro comunque non è stata una perdita di tempo, perché dopo circa 12 minuti dall’inizio è stato possibile apprendere direttamente da Roberta Lombardi (capogruppo alla Camera) qualcosa davvero interessante sul Movimento 5Stelle. Riferendosi all’incontro in corso e lamentandosi che le pareva di stare in un talk show televisivo (sarà stato per via della diretta internet, ma di fatto sembrava parlasse agli elettori più che a Bersani) la Lombardi ha detto: “Noi non incontriamo le parti sociali perché Noi siamo quelle parti sociali, quei cittadini, quei lavoratori, quei cassintegrati, quei studenti fuori sede, quei disoccupati che vivono tutti i giorni la realtà di questo paese…”.

Ecco, so che non è carino estrapolare frasi, decontestualizzarle, concentrare l’attenzione su una manciata di parole, ma devo confessare che questo passaggio non solo mi ha fatto incazzare (non si può dire in un modo più carino e me ne dolgo), mi ha fatto davvero venire i brividi lungo la schiena, evocando nella mia testa scenari passati.

Se ho capito bene dunque i 5Stelle sono tutti noi e noi siamo loro, quindi in questa sorta di perfetta comunione ora che sono stati eletti i rappresentanti del movimento non hanno più necessità alcuna di confronto con alcun chi, e non l’avrebbero nemmeno nella fantascientifica ipotesi che realmente venisse loro affidata la formazione di un governo, perché loro sono già tutti noi, e per di più lo sono in un modo più puro e perfetto non essendo stati contaminati dalla vecchia corrotta politica partitica ed essendo guidati da Beppe Grillo, un leader infallibile e amatissimo, che da parte sua ha informato l’umanità nei giorni scorsi che chi non è d’accordo con lui e osa insozzare con le sue immonde opinioni il Sacro Blog non è altro che uno “schizzo di merda”… Sempre se ho capito bene quindi anche chi, come me, è un miscredente e non si è mai sognato di votare il Movimento dei Puri dovrebbe convertirsi a breve alla nuova fede, è solo una questione di tempo…

Ma stiamo scherzando?

Related articles /articoli correlati:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s