Il Sorpasso (The Easy life) – ITA 1962

Directed by: Dino Risi

Starring: Vittorio Gassman; Jean-Louis Trintignant; Catherine Spaak.

A road trip, sometimes, can really change your life…

“Il sorpasso”, a 1962 Italian road movie directed by Dino Risi, is the story of two accidental, unlikely friends and their two-day trip  from a deserted Rome (it’s Ferragosto, 15 August, the Italian middle summer holiday) to the sea along the Aurelian Way. Bruno (Vittorio Gassman) is a rowdy forty-something, a boaster and a scoundrel who loves fast cars (his car is a Lancia Aurelia B25, the “Spider”) and women (but he’s a clumsy womanizer); on the other hand Roberto (Jean-Louis Trintignant) is a timid law student hypnotized by Bruno’s impetuosity who will live, against his will, the two most beautiful days of his life, the last ones.

This film is considered one of the best examples of “Commedia all’italiana” (Italian Comedy) and it is in fact also a ferocious criticism of the Italian society, radically changed during the so-called “Italan Miracle” (the economic Boom) in early 1960’s and largely influenced by consumerism. “Il Sorpasso” give us the opportunity to cast a glance to that period: towns looks deserted in summer (till a couple of decades ago in fact in August big towns were pretty emptied because big factories used to stop their activities almost simultaneously during that month), fast cars are a status symbol, jukeboxes play the most popular songs (used here instead of a proper soundtrack), families are in pieces though divorce is still illegal (in Italy it has been legalized in 1970 – Bruno and his wife are separated by mutual consent), northern industrialists shows their money off as much as  their very young girlfriends (Bruno discovers that his teenage daughter’s fiancé is, at least, ten years his senior) and morality is a very, very elastic thing… to watch this movie make clear that, except for deserted towns, things haven’t changed so much and Bruno seems the eldest brother, though a loser one, of those Mr Bs that, these days, we know better than we’d like to.

Vittorio Gassman has been for more than half a century, from early 1940’s to his death in 2000 at the age of 78, one of the greatest Italian theatre, film and TV actors (and a director and writer too). He made his film debut in mid-forties playing villain roles (his most famous film of this period is Riso Amaro/Bitter Rise – 1949). After playing in 1958 Mario Monicelli’s comedy “I soliti ignoti” (Big deal on Madonna Street) he became one of the most popular actors of the “Commedia all’Italiana”. Throughout his acting career Gassman successfully played both dramatic and comedic roles; because of  his versatility he was called “il” Mattatore (in Italian Theatrical jargon: “the” Star Performer).

Vittorio Gassman playing Bruno is probably the reason why you should watch once again, or probably for the first time, “Il Sorpasso”

A few (more or less) related movies (Click the title to watch the trailer or a clip):

It happened one night – USA 1934 Directed by: Frank Capra Starring: Claudette Colbert; Clark Gable; Walter Connolly.

Easy Rider – USA 1969 Directed by: Dennis Hopper Starring: Dennis Hopper; Peter Fonda; Jack Nicholson; Karen Black.

Un sacco bello – ITA 1980 Directed by: Carlo Verdone Starring: Carlo Verdone; Renato Scarpa; Mario Brega

Dirty Dancing – USA 1987 Directed by: Emile Ardolino Starring: Patrick Swayze; Jennifer Gray; Jerry Orbach

Thelma and Louise – USA 1991 Directed by: Ridley Scott Starring: Susan Sarandon; Geena Davis; Harvey Keitel; Brad Pitt.

 

Un viaggio, a volte, può davvero cambiare la vita…

“Il Sorpasso”, road movie all’italiana del 1962 diretto da Dino Risi, è il racconto del viaggio in auto lungo la Via Aurelia che porta due improbabili amici-per-caso, dalla Roma deserta del giorno di Ferragosto fino al mare. Bruno (Vittorio Gassman) è un quarantenne chiassoso, sbruffone volgare e un po’ imbroglione con una passione per le auto veloci (si viaggia sulla sua Lancia Aurelia B24, la “Spider”) e per le belle donne che cerca di sedurre a ripetizione con scarsi risultati; Roberto (Jean-Louis Trintignant) invece è un timidissimo studente di legge che lasciandosi trascinare dall’impetuoso Bruno, senza volerlo realmente, vivrà i due giorni più belli della sua vita, gli ultimi.

Questo film è considerato uno dei migliori esempi di “Commedia all’Italiana”, ed è anche una ferocissima critica alla società italiana degli anni ’60, travolta dal cosiddetto Boom economico e ormai condizionata dal consumismo. “Il Sorpasso” ci permette di gettare uno sguardo su quell’epoca: le città vuote durante l’estate, le macchine veloci come status symbol, i jukebox che suonano gli ultimi successi (che in questo film sostituiscono una colonna sonora vera e propria), le famiglie che si sfasciano anche se il divorzio non è ancora legale (lo diventerà solo nel 1970, nel frattempo Bruno e la moglie sono separati consensualmente), gli industriali del nord che ostentano ricchezze e giovanissime fidanzate (Bruno scopre che la figlia adolescente è fidanzata con un uomo più vecchio di lui) e una morale molto ma molto elastica… e alla fine della visione ci si rende conto che in fondo, città deserte a parte (ormai, non solo per la crisi economica che stiamo vivendo ma anche per i nuovi ritmi di lavoro, in agosto le grandi città non si svuotano più), in fondo le cose non sono cambiate poi tanto e Bruno sembra il fratello maggiore, solo un po’ più sfigato, di certi Mr B dei nostri giorni.

Vittorio Gassman è stato per oltre mezzo secolo, dai primi anni ’40 fino alla sua morte nel 2000 all’età di 78 anni, uno dei più grandi attori italiani di teatro, cinema e TV (oltre che regista e scrittore). Esordì nel cinema, sempre in ruoli drammatici, a metà degli anni ’40 (Riso Amaro del 1949, è forse il film più famoso tra quelli da lui interpretati in quel periodo). Grazie al ruolo di “Peppe er Pantera” nel film d Mario Monicelli del 1958 “I soliti ignoti” divenne anche uno dei più popolari attori della “Commedia all’Italiana”; continuò però per tutta la sua carriera ad interpretare sia ruoli drammatici che comici con la versatilità che gli valse il soprannome di “Mattatore” (dal titolo di un programma televisivo trasmesso dalla Rai nel 1959 e di un film, diretto da Dino Risi dello stesso anno).

Uno dei motivi per cui vale la pena di rivedere “Il Sorpasso” è sicuramente la presenza di Vittorio Gassman nel ruolo di Bruno.

Alcuni film (più o meno) collegati (un click sul titolo per veder il trailer o una clip):

Accadde una notte – USA 1934 Diretto da: Frank Capra Con: Claudette Colbert; Clark Gable; Walter Connolly.

Easy Rider – USA 1969 Diretto da: Dennis Hopper Con: Dennis Hopper; Peter Fonda; Jack Nicholson; Karen Black.

Un sacco bello – ITA 1980 Diretto da: Carlo Verdone Con: Carlo Verdone; Renato Scarpa; Mario Brega

Dirty Dancing-Balli proibiti – USA 1987 Diretto da: Emile Ardolino Con: Patrick Swayze; Jennifer Gray; Jerry Orbach

Thelma e Louise – USA 1991 Diretto da: Ridley Scott Con: Susan Sarandon; Geena Davis; Harvey Keitel; Brad Pitt.

About Ella V

I love old movies, rock music, books, art... I'm intrested in politics. I adore cats. I knit...

2 responses »

  1. Splendido articolo e splendido film!🙂
    Anch’io ho scritto due righe in proposito, te le posto: http://solosapere.com/2012/01/15/il-sorpasso-1962-dino-risi/

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s