“… I have a confession to make. I really am a horse doctor.”

Dr. Hugo Z. Hackenbush

From: A day at the races – 1937

All the prescriptions for a complete healing from the economic crisis made by the economy-doctors have almost killed their patients. They’ve cured the secondary symptoms of this world illness with the traditional medicine practiced in the eighteenth century: purges and bloodletting. Greece is now on the edge of an abyss with no bottom, and Italy, where its condition is continuously used as in the rest of Europe as a sort of a bogeyman to impose unpopular remedies (cuts in pension, health care, workers’ guarantees, public expenditure…), the situation seems every day worse. With the tax’s increase is growing the hatred for Equitalia (revenue service) all around the Country. The traditional political parties are facing a deep crisis because of the economic situation and because of their many scandals (but, especially on the Right side, someone seems to believe a change of name and slogans could be the right cure…). What’s more, after the Ansaldo Nucleare Group’s CEO has been wounded in an ambush last week, a revival of the 1970’s armed struggle is feared. But while all these symptoms emerged what happened to the virus that caused the illness, the creative finance? Well, nothing. The world has just discovered that JPMorgan Chase & Co. (the multinational banking corporation leader on security, investments and retail) has just lost about 2 billion dollars (maybe 3) because of some “creative” investments and consequences are difficult to be imagined. In all these years after the crisis has spread from Wall Street to the rest of the World and back, nothing really effective has been made to impose to Finance some rule, no Vaccine has been created. At last, yesterday, the US President Obama said that a Wall Street’s reform is needed. Let’s hope that this reform will be done, but, especially from this side of the World, maybe because we are weakened by the cures, it is difficult to believe that such a thing could really happen. In the meanwhile, day after day, a fear is growing: that all these great doctors, to whom we entrusted our healing, one day, could confess that they really are specialized in horses…

“…devo farti una piccola confessione. La verità è che sono un veterinario.”

Dottor Hugo Z. Hackenbush

Da: Un giorno alle corse – 1937

Tutte le prescrizioni degli eco-dottori per una completa guarigione dalla crisi economica hanno quasi ucciso i pazienti. Hanno curato i sintomi secondari di questo malanno mondiale con la medicina praticata nel diciottesimo secolo: purghe e salassi. Ora la Grecia è sull’orlo di un abisso senza fondo, e in Italia, dove come un po’ in tutta Europa la condizione di quel paese è usata come spauracchio per imporre nuove e impopolari cure (tagli alle pensioni, all’assistenza sanitaria, alle garanzie per i lavoratori, alla spesa pubblica…), la situazione non è rosea.  Con l’aumento delle tasse cresce anche l’astio contro Equitalia in tutto il Paese. I partiti tradizionali attraversano una profonda crisi di credibilità  a  causa della situazione economica e dei vari scandali che li hanno travolti (ma, specialmente a Destra, qualcuno sembra credere che un cambio di nome e nuovi slogan siano una cura adeguata al male…). Infine, dopo l’agguato nel quale la scorsa settimana è stato ferito l’amministratore delegato di Ansaldo Nucleare, si teme persino un revival della lotta armata. Ma mentre tutti questi sintomi si palesavano, cosa succedeva al virus che ha causato la malattia, alla finanza creativa? Niente. Il mondo ha appena scoperto che JPMorgan Chase & Co., la società leader nei servizi finanziari globali, ha perso a causa di investimenti “creativi” circa 2 miliardi di dollari (forse tre), con conseguenze ancora difficili da immaginare. In questi anni dopo che Il virus della crisi si è propagato da Wall Street al resto del Mondo e ritorno, nulla è stato fatto per imporre alla Finanza qualche regola, nessun vaccino è stato creato. Finalmente ieri il Presidente Americano Obama ha detto che è necessaria una riforma di Wall Street. Si auspica che la riforma sia attuata, ma, specialmente da questa parte dl Mondo, forse perché siamo fiaccati delle cure, è difficile credere che accada veramente. Intanto, un giorno dopo l’altro, cresce il timore che i maghi della medicina economica a cui ci siamo affidati ci possano rivelare di essere in realtà specializzati in cavalli…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s