“You have no compassion for my poor nerves!”

Mrs Bennet

From: Pride and Prejudice – 1940

The healing process was (almost) complete. Finally, I could read a newspaper and I didn’t comment aloud by myself, or even I could watch the News on TV not shouting against my television (the undeniable advantage was that this way I didn’t seem completely insane). I didn’t appreciate everything I read or listen to, political or economic news always caused me some pain in the stomach, but I could managed it, soberly… Then the general election has been announced, the campaign started and everything come to a head. There’s that old little billonaire everywhere (I already told it last week, but there must be some rule about this? The “par condicio” law has been cancelled?), day by day he always repeat the same words (there was a conspiracy against him, he only will cut taxes, all judges should be prosecuted, communists are envious and only hate the rich and blah, blah, blah…) and there’s always some journalist that seems so proud as if she/he get an exclusive. But the thing that is driving me nuts is the fact that it seems it works! It’s not possible, there must be some kind of memory-erasing-microwaves transmitted every time the old billionaire appears on TV ( I immediately switch over or even swtch off so I must be immune!). It’s impossible that many people suddenly forget the way he always changed reality into a fairytale, all those laws tailor-made for his businesses, the way he always insult his opponent “in the name of love”, all those scandals that ridiculed our Country (on that purpose, yesterday in Milan the court denied his request to halt the “Bunga bunga” trial because of the electoral campaign. Always those communist judges!!!)… I can’t believe Italians really want him back, a man who’s ready, in order to win the competition, to sacrifice all Northern Italy to a (small) racist an secessionist Party (Robert Maroni, Lega nord leader, stands for President of Lombardy Region, if he will win Lega Nord will practically rule the Northern Italy), I don’t want to believe it, otherwise I could lose my faith in the humankind. They can’t do that… please, some compassion for my poor nerves!

“Non hai compassione dei miei poveri nervi!”

Mrs Bennet

Da: Orgoglio e Pregiudizio – 1940

Il processo di guarigione era quasi completato. Riuscivo nuovamente a leggere un giornale senza commentare da sola ad alta voce o a guardare un telegiornale senza iniziare a sbraitare contro il televisore (con l’innegabile vantaggio di non sembrare più una pazza invasata). Non che apprezzassi tutto quello che leggevo o sentivo, le notizie politiche e quelle economiche mi provocavano una certa “acidità di stomaco”, ecco, ma riuscivo a gestire la cosa con una certa sobrietà… Poi le camere sono state sciolte, è iniziata la campagna elettorale e tutto è precipitato. C’è il miliardario ricco che ormai è dappertutto (l’ho già detto la settimana scorsa, ma, davvero, non dovrebbero esserci delle regole in campagna elettorale? Che fine ha fatto la “par condicio”?) e giorno dopo giorno ripete sempre le stesse cose (e vai col complotto, le tasse che ce le cala solo lui, i giudici da processare, i comunisti che sono invidiosi e seminano l’odio e bla, bla, bla…) davanti a giornalisti che sembrano sempre sul punto di ascoltare la più prodigiosa esclusiva, ma la cosa che davvero mi fa impazzire è sentire che nei sondaggi sulle intenzioni di voto il miliardario dalla faccia di bronzo è in rimonta! Non è possibile, devono esserci delle specie di microonde-cancella-memoria che vengono emesse dai televisori ogni volta che compare la sua immagine (e siccome io cambio subito canale o spengo l’apparecchio, sono immune!), perché non è possibile che tante persone abbiano improvvisamente perso la memoria, non ricordino la negazione continua della realtà, le leggi Ad personam, gli insulti agli avversari in nome dell’amore, gli scandali che ci hanno ridicolizzato di fronte al mondo (a proposito il processo per il Bunga bunga continua, la scusa della campagna elettorale non ha funzionato. Sempre ‘sti giudici comunisti di Milano!!!)… non posso credere che davvero gli Italiani possano rivolere al governo uno che è disposto a metter tutto il Nord in mano a un partit(in)o razzista e secessionista, non voglio crederci, altrimenti perderei qualsiasi fiducia nel genere umano. Non possono farlo davvero…pietà, un po’ di compassione per i miei poveri nervi!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s